INFO pagoPA

Dal 2021 tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione devono rendere disponibile il nuovo sistema pagoPA per incassare le proprie entrate.

Il cittadino, utilizzando il bollettino pagoPa allegato all’avviso/fattura di pagamento, ha la possibilità di effettuare il versamento della TARI sia online sulle piattaforme web (home banking, sito online Poste Italiane), sia agli sportelli dei seguenti prestatori di servizi di pagamento aderenti al servizio di PagoPa:

  • Uffici Postali
  • Agenzie di qualunque banca abilitata al pagoPa
  • Sportelli ATM abilitati delle banche aderenti al pagoPa
  • Punti vendita e ricevitorie di SISAL, Lottomatica e Banca 5
  • Altri prestatori di servizi di pagamento digitali, aderenti a pagoPa

L’identificativo unico di pagamento (IUV) è un codice contenuto all’interno del bollettino pagoPa, che identifica in modo univoco il pagamento della TARI dovuto da un cittadino nei confronti del comune.

Il cittadino inserendo il codice IUV associato, sulle piattaforme web, sarà reindirizzato al sistema pagoPa che identificherà in modo univoco l’importo della tassa rifiuti dovuto.

Il pagoPA non sostituisce il pagamento con F24 ma aggiunge una nuova modalità per eseguire il pagamento della tassa rifiuti.

In questa sezione, inserendo il codice cliente/numero contribuente e il documento di riscossione (numero avviso/numero fattura), è possibile generare il bollettino pagoPA, contenente il codice IUV, con il quale è poi possibile scegliere la modalità di pagamento più consona.

Ricordiamo che è possibile usare il bollettino pagoPa anche per il pagamento delle rate, in questo caso inserire nel campo “documento di riscossione” il numero della rata e del piano rate separati dal carattere “/”.